Quotazioni Poste Vita doppio stacco

Negli ultimi anni si è a lungo discusso del programma Doppiostacco di Poste Italiane. Analizziamo insieme le caratteristiche del prodotto, il suo periodo di quotazione e i risultati che ha permesso di raggiungere a chi lo ha scelto e lo ha mantenuto per un periodo limitato o fino alla sua naturale scadenza, che si è registrata il 12 novembre del 2015.

Quotazione Poste Vita Dinamico Doppio Stacco

Il prodotto Poste Vita Dinamico Doppio Stacco è stato disponibile sul mercato dal 15 luglio del 2008 al 22 settembre 2008 (per un periodo di tempo inferiore rispetto a quanto inizialmente previsto) ed è stato proposto con una scadenza naturale a 7 anni, terminati i quali ha garantito ai clienti un valore di rimborso pari al 151,922%.

Il prodotto rientrava tra quelli a rischio basso (nonostante in fase di sottoscrizione come spesso accade per questi prodotti non fosse garantito né un rimborso minimo, né il ritorno del capitale investito)  e considerava nel basket di indici di riferimento il Nikkei 225, il Dow Jones Euro Stoxx 50 e lo Standard&Poor’s 500. Entrando più nel dettaglio, dunque, ad influenzare i risultati erano nell’ordine l’indice specchio delle 225 società giapponesi ad alto rating; l’indice che ricalca gli andamenti dei 500 titoli USA classificati dalla Standard&Poor’s Division che rappresenta l’andamento del mercato americano nel complesso e per concludere l’indice azionario che rileva i trend dell 50 blue-chips dell’area euro.

Il meccanismo di indicizzazione teneva conto di diverse scadenze. Annualmente, alle prime due ricorrenze, veniva fissato un rendimento del 5,50%; alla scadenza un rendimento calcolato in base ai rendimenti annui registrati tra il terzo e il settimo anno (con eventuale accantonamento di quanto guadagnato nell’ultimo anno, che comporta un rendimento aggiuntivo massimo del 9%). Il calcolo dei rendimenti è da considerarsi al lordo delle imposte previste dalla legge.

Poste Vita Doppio Stacco dettagli

Il prodotto, attivabile tramite versamento unico, in vaso di vita dell’assicurato viene gestito come sopra indicato, in caso di morte dello stesso invece consente ai beneficiari di ottenere quanto guadagnato in alcuni casi una integrazione tra la cifra investita e il rientro.

Molto importante, nell’ottica del calcolo dei proventi di investimento, è l’analisi di quanto effettivamente investito. Come avviene in ogni tipo di investimento infatti la cifra versata non viene per intero investita, ma distribuita come di seguito: 76,68% investito in componente obbligazionaria, 17,12% investito in componente derivata; 5,70% costi di caricamento; 0,5% costi per coperture assicurative.

Il calcolo di quanto investito appariva subito molto chiaro, soprattutto alla luce del fatto che il versamento avveniva in una unica soluzione e prevedeva un importo minimo pari a 1.500 euro. Alla scadenza naturale del contratto all’assicurato era data la possibilità di ottenere il capitale sotto forma di denaro, sotto forma di rendita ri-valutabile vitalizia che l’investitore-assicurato percepisce a vita, rendita ri-valutabile reversibile (parzialmente o totalmente a seconda di quanto prescelto).

Chi ha sottoscritto questo prodotto si è mostrato soddisfatto dei rendimenti raggiunti, che sono stati superiori rispetto a quanto atteso, soprattutto se si considera che il prodotto è risultato tra gli ultimi a garantire un rientro nell’investimento così importante, se si escludono chiaramente gli investimenti di tipo azionario che tuttavia sono connessi ad un rischio e dunque a potenziali perdite maggiori e difficilmente prevedibili.

Evidenziamo che questo non è l’unico prodotto doppio stacco proposto da Poste Italiane, che ha distribuito anche prodotti a doppio stacco legati a polizze Index Linked che spesso vengono sconsigliate per i loro andamenti altalenanti e per essere legati a prodotti che non sempre possono essere ritirati prima di un anno, periodo durante il quale perdite anche importanti in percentuale potrebbero già essere state accumulate.

Doppio-stacco dunque non è sempre da intendersi come sinonimo di garanzia e di richhezza: ogni prodotto deve essere analizzato nel dettaglio!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi