Come compilare un bollettino postale

Come compilare un bollettino postale? Perché è importante seguire una guida che spieghi come procedere con la corretta compilazione del bollettino postale? Attraverso un bollettino postale è possibile effettuare su un conto corrente vari pagamenti, relativi al pagamento delle bollette, multe ed imposte. 

La struttura del bollettino postale

Il modulo del bollettino postale può essere a due o tre sezioni: quando sono presenti due sezioni vi è una ricevuta di accredito che resta all’ufficio postale e una ricevuta di versamento che, invece, rimane alla persona che effettua il pagamento. Quando, invece, ci sono tre sezioni sono presenti ben due ricevute di versamento che restano entrambe in possesso della persona che effettua il pagamento. Una di esse può essere consegnata per accertare al beneficiario che ha effettuato il pagamento.

Le informazioni da inserire per compilare un bollettino postale

I bollettini postali si trovano nelle bacheche di ogni ufficio postale e presentano una serie di caselle che devono essere editate con le relative informazioni richieste. Un primo elemento molto importante da inserire riguarda il numero di conto corrente del destinatario al quale si intende inviare un determinato importo in denaro. Il bollettino presenta 12 caselle per l’inserimento del numero di conto, ma molto spesso questo è più breve. Successivamente è necessario indicare la cifra che deve essere versata, che dovrà essere riportata sia in numero che in lettere al fine di evitare errori. Nel caso in cui l’importo preveda dei decimali, questi dovranno essere riportati sempre a numero dopo l’inserimento di uno slash (“/”). Nella parte centrale del bollettino, poi, è necessario inserire la causale cioè quello che è il motivo per il quale si effettua il pagamento, che può essere rappresentato anche da un numero cliente o da un numero di pratica a seconda del caso. In ogni caso, la causale da inserire solitamente viene indicata proprio dal destinatario del pagamento. È indispensabile indicare la causale, per perfezionare l’operazione. Infine, l’ultima informazione richiesta riguarda il nome e l’indirizzo della persona che esegue il pagamento.

Compilazione di un bollettino postale: gli elementi ai quali prestare attenzione

Per eseguire correttamente l’operazione, prima di tutto è necessario compilare il bollettino in stampatello e rendere la propria scrittura leggibile per non creare problemi all’operatore e per non rischiare che l’operazione non vada a buon fine. Inoltre, si può scrivere soltanto con una penna di colore blu oppure nero. Occorre stare molto attenti nella compilazione perchè non è possibile fare cancellature o scarabocchi: in caso di errore, quindi, sarà necessario compilare un nuovo bollettino ripartendo dall’inizio.

Dove è possibile pagare un bollettino postale

Per pagare un bollettino è possibile recarsi all’ufficio postale e presentare il bollettino da compilare con il relativo importo dovuto. Oltre che all’ufficio postale i bollettini possono essere pagati anche nelle tabaccherie e nelle ricevitorie che offrono questo servizio. Un’altra possibilità è quella di utilizzare il sito Internet di Poste Italiane dove, dopo essersi registrati, è possibile pagare i bollettini con l’uso di carte di credito o Postepay.

Leggi sullo stesso argomento:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi